IL SENSO DI RESPONSABILITA’

Quando coivolgiamo qualcuno del nostro TEAM in una cosa da fare, ci troveremo sempre a fare i conti con il senso di RESPONSABILITA’ delle persone. A volte ce ne rendiamo conto, altre volte no.

In che modo posso agire allora? In che modo posso far leva sul senso di responsabilità affinchè ci siano più possibilità di raggiungere un obiettivo?

Proviamo a fare un esempio pratico e reale.

Se fossimo nel tuo salone, insieme al tuo TEAM e tu avessi bisogno di preparare un colore. Questo è quello che potrebbe accadere:

“Luca, vai a preparare il colore per la cliente, ti ho messo i tubi e l’ossigeno nel retro”. Luca va nel retro, vede i tubi, ma non trova l’ossigeno. Luca tornerà dal titolare ovviamente. “Manca l’ossigeno, come faccio a preparare il colore?”

A quel punto, vi toccherà andare a cercare l’ossigeno e preparare il vostro colore.

Però potrebbe accadere anche questo:

“Ragazzi! Serve preparare il colore per la cliente, sapete dov’è quello che serve, chi ha voglia di farlo?” E Luca risponde: “Ci vado io!”

Non trovando l’ossigeno cosa farà Luca? Semplicemente lo cercherà, troverà una soluzione, perché si sente responsabile del compito che gli è stato assegnato, anzi… per cui si è fatto avanti.

Qual’è allora la grande differenza?

Luca ha avuto una scelta, che nel primo caso non ha potuto prendere e il suo atteggiamento nei confronti del compito da portare a termine è drasticamente cambiato.

Questo è un modo differente di assegnare un compito, se volete provare gli effetti, fatelo e magari, condividi nei commenti di questo articolo la tua esperienza.

Share
Share