VI RACCONTO QUALCOS’ALTRO DI ME…

Tra le proposte di CLAMBER UP ce ne sono alcune che mi vedono coinvolto in prima persona, grazie a molti anni di lavoro insieme ai PARRUCCHIERI.

Il percorso di FORMAZIONE FORMATORI è un percorso basato su una metodologia funzionale ed efficace.

C’è poi la possibilità di lavorare con i singoli saloni sul TEAM e sulla capacità di fare ed ESSERE SQUADRA.

Ora però vorrei raccontarti qualcos’altro di me…

Ho iniziato a lavorare nel settore della coiffeur 18 anni fa e il mio lavoro era individuale, solitario… facevo il venditore.

Poi mi sono trovato, dall’oggi al domani, a gestire un team di agenti. Non avevo una grande esperienza, ma tanta buona volontà, che però, ovviamente, non è bastata.

Ho fatto una miriade di ERRORI, ho sbagliato approccio, ho ceduto alle debolezze, in alcuni casi ho anche trattato male le persone.

La svolta è arrivata quando sono diventato EDUCATION MANAGER.

Il Team era diverso, era più grande e poi è ancora cresciuto, come sono cresciute le mie responsabilità soprattutto nei loro confronti.

E sono arrivato a dover supportare e gestire un gruppo di oltre 100 formatori, 100 persone, 100 individui… uno diverso dall’altro.

Ho commesso altri errori? CERTO! Magari meno gravi, ma comunque ne ho fatti. Errori di valutazione, errori nelle scelte fatte, errori nelle decisioni da prendere.

Ma ho anche visto tanti di loro diventare professionisti migliori, crescere in maniera più rapida o più lenta, ma crescere. Ho scelto di non smettere di formarmi e ho seguito gli esempi di veri e propri mentori che per me sono diventati degli esempi.

Oggi continuo a commettere errori? Si, capita, ma con una nuova consapevolezza e continuo a gioire nel vedere le persone crescere e magari partire per il loro viaggio.

Non ho fatto studi (in realtà si… e proprio legati all’insegnamento, ma questo è un altro discorso), ma quello che so l’ho imparato sul campo, sulla strada, sbagliando e ripartendo, prendendo schiaffi e imparando, osservando e facendo.

Facendo e vincendo… quando a vincere erano i miei ragazzi!

Share
Share